Ottimizzare WordPress lato SEO

---Ottimizzare WordPress lato SEO

Ottimizzare WordPress lato SEO

Lanciare un proprio sito web o un blog può essere interessante, divertente e anche remunerativo, però è indispensabile ottimizzare il tutto per ottenere il massimo da un operazione cosi articolata, infatti è importantissimo il posizionamento dei siti web su Google; ovvero per ottenere buone posizioni è necessario saper fare SEO su WordPress. Se non si conosce bene la SEO, o si ha solo una parziale infarinatura è possibile imparare in modo semplice attraverso i consigli pratici disponibili in rete, utili per ottimizzare il proprio sito e ottenere cosi il tanto sospirato buon posizionamento sui motori di ricerca, specialmente su Google che è il motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Realizzare un’ottimizzazione SEO ben fatta

Le fonti sul web sono innumerevoli, vi sono molti siti che offrono supporto gratuito e pubblicano guide e consigli utili per realizzare un’ottimizzazione SEO ben fatta e finalizzata a far crescere il sito ed a  aumentare il traffico, ovvero le visite e gli utenti iscritti. La SEO è importante per qualunque sito o blog, ma ancora di più se si è gestori di un un e-commerce; con una buona SEO è possibile trarre anche un ottimo profitto dalla pubblicità, dalle affiliazioni e dalle consulenze  a pagamento  offerte su varie tipologie e tematiche.

Indicizzare un sito per  i motori di ricerca

In effetti questo è un discorso da approfondire sempre efficacemente perché oggi molte persone possiedono un sito, e a  volte anche più di uno, ma non sanno assolutamente che cosa sia la SEO, questa sigla di cui tanto si parla ultimamente in rete, significa search engine optimization, che tradotto significa ottimizzazione per i motori di ricerca. Questo è il punto focale dell’utilità e del senso della creazione della SEO; questo acronimo racchiude l’insieme di varie tecniche utilizzate per migliorare il metodo con il quale indicizzare un sito per  i motori di ricerca e per Google in particolare.

Le  keyword

Queste tecniche vengono sempre applicate per lo stesso scopo finale, ovvero far posizionare il proprio sito o blog in zone sempre più alte della ricerca di contenuti da parte degli utenti nel web; questo perché quando una persona ha necessità di cercare qualcosa in rete, vuoi che sia un argomento storico, una news, un indirizzo, oppure semplicemente dei prodotti particolari da acquistare o  curiosità, gossip, e promozioni per fare shopping, inserisce nella ricerca del motore determinate parole e determinati termini che in gergo informatico si chiamano keyword.

SEO e risultati

Su queste parole ruota tutta la Seo, ovvero quando un buon articolo, una buona pagina viene letta molte volte, o viene cliccata molte volte, significa che contiene le parole giuste, quelle più ricercate, quelle che conducono in maniera mirata e sicura a un determinato sito. Diversamente però se la SEO di un sito non è curata, non è ottimizzata al 100%  il sito non raggiungerà mai un posizionamento eccellente.

SEO e algoritmi

Da quando è stata creata la SEO ha seguito con profitto tutti i cambiamenti tecnologici, i miglioramenti e l’evoluzione degli algoritmi dei motori di ricerca; di anno in anno si è adattata in maniera costante per dare  risultati sempre più soddisfacenti; le novità sono state veramente tante, soprattutto negli ultimi anni, prima di tutto l’introduzione dell’algoritmo hummingbird nel 2013; un algoritmo molto particolare basato sul linguaggio naturale utilizzato nelle ricerche; e una continua costante è progressiva eliminazione di molte parole disponibili su Google analytic. Da sottolineare che questo algoritmo è stato creato proprio per  produrre risultati sempre più accurati prendendo in considerazione un numero maggiore di parole inserite nel campo di ricerca.

L’importanza del design responsive

La seo ha dovuto adeguarsi anche ai nuovi dispositivi mobili, e l’utilizzo ottimale per questo tipo di ottimizzazione ha favorito tutti quei siti forniti di design responsive, ossia tutti quei portali, blog, e siti  esistenti sul web che si adattano alla dimensione dello schermo di uno smartphone. Per questo è importante se si possiede un sito ottimizzarlo con un tema responsive perché le pagine saranno accessibili non soltanto da tablet o da computer ma anche da tutti i dispositivi mobili di dimensioni più piccole. Facendo attenzione a questi dettagli tutti i contenuti del sito saranno fruibili facilmente anche dai telefoni cellulari e dagli smartphone, quindi una maggiore possibilità di ricevere visite e click su banner e pubblicità. Queste indicazioni di base devono essere sempre applicate e  prese in considerazione prima di fare Seo su WordPress.

Lettura gradevole e scorrevole

Il primo passo per migliorare il proprio sito è pubblicare con regolarità ovvero in modo costante e anche abbastanza assiduo contenuti di buona qualità, utili, ben scritti, privi di errori, ottimizzati per una lettura gradevole e scorrevole, ben divisi in paragrafi, con titolo e sottotitoli, descrizione dell’argomento, una buona punteggiatura non eccessiva ma regolare, tag, keyword ed eventuali link in uscita;  un buon contenuto è reso ancora più interessante se corredato da immagini o video inerenti alla tematica trattata.

Contenuti di alto profilo

Per organizzare un’attività costante sul proprio sito, producendo contenuti di alto profilo, è necessario programmare il tutto con un calendario che deve tenere aggiornata l’attività di tutte le pagine del sito e che va controllato periodicamente per verificare se è stato tenuto il passo con il programma stabilito inizialmente, i contenuti ovviamente devono essere scelti in base al tipo di sito, su cosa vende o di che cosa parla, cercando di adeguare i contenuti alle parole chiave più utilizzate e cercate dagli utenti in rete. Ma non bisogna focalizzare le proprie attenzioni solo sul nuovo materiale,  ma vanno aggiornati e rinfrescati anche gli articoli vecchi, pubblicati già da qualche settimana o da qualche mese; ricercare eventualmente un’evoluzione della notizia o del contenuto e aggiungere le novità in merito allo stesso.

La lunghezza rilevante

Nel creare i contenuti per un sito web bisogna porre molta attenzione alla lunghezza dei testi; l’evoluzione di tutto il comparto  ha portato le preferenze per la lunghezza molto più in alto; se fino a qualche anno fa un articolo di 300-350 parole poteva essere notato da Google, oggi non si può stare al di sotto delle 500 parole per poter raggiungere una posizione passabile di indicizzazione in rete. Infatti oggi un contenuto che si possa dire di buona qualità deve essere almeno di 500 parole non di meno.

SEO: testi gradevoli

I testi devono essere esaurienti, devono approfondire l’argomento che trattano, ma non devono diventare troppo prolissi, per non stancare il lettore; la suddivisione in paragrafi è assolutamente indispensabile proprio per non rendere pesante la lettura. Scrivere un articolo per il web significa informare nella maniera più completa, ma allo stesso tempo scorrevole,  non vanno dimenticati o esclusi i passaggi più importanti della notizia o dell’argomento che si sta trattando, ma allo stesso tempo bisogna fare attenzione a non  fare ripetizioni noiose o affrontare il discorso in maniera contorta. Più un articolo è ben scritto più  verrà letto volentieri e le visualizzazioni cresceranno senza fatica; diversamente un articolo scritto senza badare alle fondamentali regole di scrittura e della SEO non riceverà molte visite e non sarà letto sicuramente da un gran numero di utenti; qui sì svela tutta l’importanza di fare  una buona SEO sul proprio sito.

2018-04-09T08:14:55+00:00